Trieste piange Matteo e Pierluigi

Sono i nostri Maestri in palestra, i nostri compagni di squadra, i nostri allievi, i nostri avversari che ci stringono la mano al termine dell’incontro, l’ufficiale di gara…ma spesso, oltre al dobok di Taekwondo, hanno scelto di indossare una divisa anche nella vita, giorno dopo giorno, lasciando casa e amici, per mettersi a servizio del prossimo. Sia questa una divisa, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia Penitenziaria, della Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Militari o altro ancora…Ieri è stata una giornata che Trieste, capologuo della nostra regione, ahimè non dimenticherà. Sappiamo dai vari media cosa è successo e io stesso, da triestino, ne sono colpito e ferito. Per rispetto però dei ragazzi, Matteo e Pierluigi che non ci sono più, dobbiamo tutti fermarci un attimo e pensare…pensare che dietro a queste divise ci siamo noi tutti, il nostro miglior amico, nostro fratello o sorella, il nostro vicino … dietro a queste divise ci sono persone che hanno scelto di sacrificare loro stessi, gli affetti, per il bene comune … divise che meritano stima e gratitudine ogni giorno … non solo oggi … NON DOBBIAMO DIMENTICARLO MAI!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *