Diario di un Presidente errante – parte 3

Venerdì 9 ottobre …. il fine settimana è alle porte … ci prepariamo per lo stage di domenica … giovedì mi aveva chiamato il tecnico della Fast Kick Trieste, Ratislav Ivkovic (per gli amici Rale), per poterlo sostituire all’allenamento (dovrà tornare in Serbia)…. quale occasione migliore per continuare con le mie visite nelle palestre della regione.

Mi reco dunque alla scuola Dante in piazza Oberdan per cominciare l’allenamento …. La palestra è vecchia e buia….niente tappeto…le luci fanno venire sonnolenza …. Fortunatamente la società è in procinto di spostarsi presso lo Stadio nelle nuove palestre messe a disposizioni del CONI …. saranno più piccole, ma sono certo possano dare uno stimolo in più ai ragazzi (in fondo ci bastano 10 metri per 10).

Passa Rale (il tecnico della società) che prima di partire voleva salutare i ragazzi….

Incontro David,Andrea,Sebastiano e Alen, pronti e vogliosi di cominciare …. David è cintura mezzanera…si sta allenando per preparare l’esame di dicembre …. vuole far parte di una squadra di forme regionale …. non è la prima richiesta del genere che mi viene fatta e mi fa piacere sapere che ci sono ragazzi che vogliono impegnarsi in questo aspetto del Taekwondo …. Andrea è il più “vecchio” del gruppo….bravo atleta, anche se secondo me ci mette troppa forza nell’esecuzione delle tecniche….ormai il Taekwondo è una scherma dove la forza fisica è sostituita dalla velocità e efficacia del movimento…Sebastiano è una vecchia conoscenza….frequentava la palestra dalla quale provengo…era un bambino…ora ha 18 anni compiuti…e un bellissimo 360 che deve continuare a “coltivare” ….. Alen è il più piccolo … ha appena fatto domenica una gara a Lubiana …. non è molto soddisfatto, ma vedo in lui un potenziale enorme….dobbiamo dare tempo a questi atleti…in fondo la malizia e la furbizia tattica la si costruisce gara dopo gara, incontro dopo incontro…

Iniziamo con un riscaldamento leggero per poi fare qualche esercizio più divertente in coppia ….

Muscoli caldi, streatching e prendiamo il colpitore …

iniziamo con un po’ di tecnica … non basta mai …. il particolare fa la differenza …. individuo qualche errore e correggo … i ragazzi si rendono conto degli errori e migliorano subito …. ci sono dei vizietti che molte cinture nere si portano avanti da anni … è sempre meglio individuarli subito e fare fatica adesso per correggerli piuttosto che trovarsi sul quadrato e avvantaggiare così l’avversario …

Finiamo con qualche calcio in volo….ma già alla porta ci sono le persone che aspettano la fine del nostro allenamento per iniziare il loro….Facciamo una foto e ricordo lo stage di domenica ai ragazzi…..CONFRONTARSI per CRESCERE….non esistono altre vie….Ciao ragazzi, sono sicuro di rivedervi presto!

fastkick_gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *